I ricercatori hanno quindi valutato le … [17], Uno dei principali trattati internazionali stipulati per contrastare il problema dell'inquinamento navale vi è la Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare, che riguarda anche la salvaguardia delle specie marine. INQUINAMENTO Navii e aerei CO2 invisibiliI Andato in onda il: 31/03/2019 - Quasi il 30% delle emissioni inquinanti è da attribuire al trasporto aereo e marittimo. Le previsioni globali a medio termine di ACI rivelano che la crescita della domanda di servizi aerei tra il 2018 e il 2023 crescerà di quasi il 30%. Voli aerei: quanto incidono sull’inquinamento e i cambiamenti climatici? Medicina alternativa, alimentazione, spiritualità, self-help, esoterismo, nuove scienze: l'editoria utile per chi cerca informazioni alternative. Il caso dell'esclusione delle navi e degli aerei, che sono tra i principali produttori di CO2, dalle misure contro la produzione di gas serra è indicativo sui compromessi al ribasso raggiunti a Parigi. Final rule, Inventory and forecasting of maritime emissions in the Belgian sea territory, an activity based emission model, Atmospheric Environment - 42(4)667-676(2008). Le navi da crociera sono anche responsabili di un inquinamento atmosferico rilevante causato dal carburante bruciato. Inoltre, aumenta anche l’inquinamento a terra, poiché gli aerei inquinano soprattutto in fase di decollo rilasciando a basse quote ossido di carbonio. [24][25] Si stima inoltre che il 24% dei rifiuti solidi prodotti in tutto il mondo da tutte le imbarcazioni provenga dalle navi da crociera. Con meno emissioni e meno inquinamento, l’ambiente e il clima ne beneficeranno e le città, soprattutto le grandi metropoli e i centri principali, saranno decisamente più vivibili. : Tuttavia, prima che tali ambienti possano essere puliti e le acque scaricate, l'olio accumulatosi deve essere estratto e riutilizzato, incenerito e/o scaricato in porto. [28] Per garantire stabilità alla nave ed eliminare condizioni potenzialmente pericolose derivanti dall'inalazione di questi odori, le acque delle sentine devono essere periodicamente scaricate e pompate. Cresce quindi anche l’inquinamento nei cieli, visto che gli aerei sono alimentati da cherosene avio, molto simile al gasolio, ma i motori non possono disporre degli stessi filtri che sulle auto ne riducono le emissioni. Infatti, secondo uno studio del 2007, anche se una nave viaggia ad una velocità di soli 15 nodi, c'è il 79% di probabilità di una collisione con una balena, per cui lo scontro potrebbe essere letale. Rapporto aviazione-ambiente: ecco quanto emerge Nei giorni scorsi l’Agenzia europea per l’ambiente, l’Agenzia europea per la sicurezza in aviazione ed Eurocontrol hanno diramato i dati del rapporto sulla relazione aviazione-ambiente relativi al 2019 . Carlotta Mannu ShareThis. L'impatto delle navi sull'ambiente può includere le emissioni di gas serra ed eventi negativi quali i disastri petroliferi. Una nave, secondo quanto afferma la donna, emette circa 50 volte più zolfo di un camion per tonnellata di carico trasportato. Queste norme sono state accettate e ratificate anche dai Paesi membri UE dall’organo European Aviation Safety Agency nella Certification Specification CS34 dove vengono ribaditi i parametri comuni sulle emissioni dei motori degli aerei e sul carburante. E al di fuori delle aree a emissioni controllate le navi da crociera e passeggeri possono utilizzare combustibili ancora più inquinanti, con un tetto massimo di zolfo dell’1,5%, mentre ai cargo è concesso di utilizzare olii con un tenore di zolfo che arrivano fino al 3,5%. Usare le navi classificate in cima alla classifica può portare alla riduzione delle emissioni durante la durata del viaggio. Gli scarichi di liquami non trattati o trattati in modo inadeguato possono causare contaminazioni batteriche e virali di pesci e crostacei, la qual cosa risulta rischiosa per la salute pubblica. alla cop21 non ne parlano, ma uno studio della nasa mette in guardia . [23], Tra i rifiuti solidi prodotti da una nave sono inclusi vetri, carte, cartoni, plastica e lattine di alluminio e metallo. Cruise ship pollution fine draws criticism, Liner may have dumped oily water, reports say, ballastmasterultrav.westfalia-separator.com, Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare, Convenzione internazionale per la prevenzione dell'inquinamento causato da navi, 10.1016/j.scitotenv.2009.07.03710.1186/1476-069X-9-64, BBC NEWS | Europe | EU faces ship clean-up call, GIWA - Global International Waters Assessment, International Association of Classification Societies, "Cruise Ship Pollution: Background, Laws and Regulations, and Key Issues. [22] Le acque reflue costituiscono la più grande fonte di inquinamento prodotta dalle navi da crociera (tra il 90 e il 95% del totale). Money.it è una testata giornalistica a tema economico e finanziario. [13] L'inquinamento atmosferico è infatti alimentato anche dai motori Diesel di molte navi, in cui viene bruciato olio combustibile con alti contenuti di zolfo: ciò sprigiona quantità di diossido di zolfo, ossidi di azoto e polveri sottili, che vanno ad aggiungersi a monossido di carbonio, anidride carbonica e idrocarburi. In media, ogni passeggero di una nave da crociera genera 2 lb (circa 907 g) di rifiuti solidi al giorno per persona, ma per le navi più grandi si può arrivare fino a 8 ton (circa 8130 kg) in una settimana. Bella domanda vero? Si stima che a bordo si producano dai 110 ai 320 litri al giorno per persona, mentre si ritiene che una nave con 3000 persone a bordo produca dai 330.000 ai 960.000 litri al giorno. Scienza. Lo ha rivelato uno studio dell’Università Ca’ Foscari Venezia sulle nanoparticelle emesse dal traffico marittimo nella città tra agosto e novembre 2018. Vuoi fare pubblicità su questo sito? Molto. Voli aerei: quanto incidono sull’inquinamento e i cambiamenti climatici? I tassi di inquinamento dei motori possono essere più alti o più bassi a seconda dei porti. Quasi il 4% del fenomeno noto come riscaldamento globale è causato dalle navi. Se inalato, esso può causare problemi all'apparato respiratorio ed aumentare il rischio di attacchi di cuore. [19] Le navi da crociera, per esempio, sono esenti da molti di questi regolamenti, specialmente negli Stati Uniti d'America, mentre ai Caraibi molti porti mancano di strutture per lo scarico dei rifiuti, costringendo le navi a scaricare a mare. Si stima che le emissioni di anidride carbonica delle navi siano soltanto tra il 4% ed il 5% del totale globale, ma l'Organizzazione marittima internazionale (IMO) ritiene che esse aumenteranno di ben il 72% entro il 2020 se non saranno presi provvedimenti contro tale problema. Scienza. L’inquinamento Navale è un argomento di attualità … da molti anni.. E’ un problema che ciclicamente torna in auge e spesso ci sbatte in faccia i nostri fallimenti, insieme agli sforzi insufficienti che attuiamo per risolverli. Con Venezia e Civitavecchia a farne le spese. [5] Infatti, il rumore prodotto da alcune imbarcazioni può percorrere lunghe distanze e le specie marine che fanno affidamento sui suoni per orientarsi (la cosiddetta ecolocalizzazione), ma anche per comunicare e per cibarsi possono essere danneggiate da questi suoni. Essendo Paesi a spiccata vocazione turistica e mete privilegiate per le grandi navi, Spagna, Italia e Grecia – seguite a stretto giro da Francia e Norvegia – sono le più esposte a questo tipo di inquinamento, con Barcellona, Venezia e Palma de Mallorca a farne le spese maggiori, seguite da Civitavecchia e Southampton. Tuttavia, il 75% viene incenerito a bordo, e la cenere generalmente viene dispersa in mare, sebbene in parte essa venga depositata a terra. Secondo le stime, nel 2025 il traffico aereo produrrà 1,4 miliardi di tonnellate di CO2 ogni anno, tra le emissioni a terra e quelle in cielo, entrambi i tipi dannosi per l’ambiente. L’inquinamento aereo è maggiore rispetto a quello dei mezzi di superficie. Le emissioni degli aerei di linea devono rispettare gli standard previsti dal Vol II dell’Annesso 16 dell’International Civic Aviation Organization, allegato alla Convenzione di Chicago, dato che il traffico aereo di linea - ad esclusione delle norme sugli aeroporti - non rientra tra le tematiche del Protocollo di Kyoto. In genere, una nave da crociera di grandi dimensioni produce 8 ton di acque di sentina oleose per 24 ore di attività. importante! Quanto inquina un aereo? Una grande nave da crociera (come per esempio una con 3000 passeggeri a bordo) può produrre dai 55.000 ai 110.000 litri al giorno di acque reflue.[21]. E' quanto emerge da un rapporto delle Nazioni Unite secondo cui le emissioni di anidride carbonica delle navi mercantili ammontano a 1,12 miliardi di tonnellate, ovvero a quasi il doppio di quelle dei trasporti aerei. Don K. Kim, “Cruise Ship Waste Dispersion Analysis Report on the Analysis of Graywater Discharge,” presented to the International Council of Cruise Lines, September 14, 2000. [12] Il fashion risulta, in tal senso, peggiore degli aerei e delle navi per il trasporto di beni. volare in aereo scie aerei e shuttle mettono in pericolo la terra smog? [14] Città statunitensi come Long Beach, Los Angeles, Houston, Galveston e Pittsburgh vedono i traffici marittimi più intensi del loro paese e vani sono stati finora i tentativi delle amministrazioni locali di ripulire l'aria. Con una frequenza sempre maggiore alle navi si associano i disastri petroliferi. - 29 ottobre 2018 - 17:34, Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2018 - 17:30. I gas di scarico delle navi sono ritenuti un'importante fonte di inquinamento atmosferico, con una contaminazione che va dal 18% al 30% di ossido di azoto e del 9% di ossido di zolfo. Sono chiaramente i grandi poli ad attrarre maggiore traffico. Tali emissioni sono state dichiarate dall'EPA come cancerogene. Ma anche sul capitolo navi e aerei, T&E fa dei distinguo. L’inquinamento atmosferico è al momento una delle più grandi minacce ambientali per la salute umana.Secondo molti esperti dovrebbe essere percepita come la seconda più grande minaccia ambientale dopo il riscaldamento globale. Le acque reflue sono quelle provenienti da lavabo, docce, cambuse, lavanderie e tutte le altre attività di pulizia. I rifiuti solidi che entrano nell'oceano possono essere trasportati sulle coste e possono minacciare gli organismi marini ed umani, le comunità che vivono sui litorali, ed anche le industrie che usano l'acqua di mare. Gli effetti possono anche non essere mortali, ma gli organismi risultano comunque danneggiati da queste sostanze. Più è alta la concentrazione di sostanze tossiche, più le piogge saranno acide e rovineranno i raccolti, la flora e in generale l’ambiente. Sono aree dove solitamente non arriva l’inquinamento terrestre, e inoltre nella troposfera si addensano i fenomeni meteorologici come la pioggia, che di conseguenza si riversano al suolo. di Sulle moderne navi da crociere sono installati dei bioreattori a membrana che depurano l'acqua per consentirne il riutilizzo. [13] Dal 2010, più del 40% dell'inquinamento atmosferico sulla terraferma proviene dalle navi[14] Lo zolfo nell'aria dà luogo alle piogge acide, le quali danneggiano raccolti e costruzioni. Ma anche sul capitolo navi e aerei, T&E fa dei distinguo. [9] Tra il 1970 e il 1999, il 35,5% delle morti registrate è stato attribuito a tale tipo di scontri. SOLO due navi da crociera su oltre 80 censite utilizzano sistemi efficaci per ridurre lo smog e praticamente tutte sono responsabili di emissioni "enormi di gas serra". Luca Secondino I viaggi low-cost hanno aumentato considerevolmente il traffico aereo e l’inquinamento atmosferico che ne risulta è vicino soltanto a quello prodotto dalle grandi navi, di cui ci rendiamo conto soltanto in prossimità delle aree portuali dove fanno scalo. Inquinamento: aeroplani e navi a confronto Rubriche.